Suggerimenti per la casa

Quando acquistate le fragole, fate attenzione a quanto segue. Non mangiatele, possono farvi male

313views

La tanto attesa stagione delle fragole si sta avvicinando rapidamente. Ma prima che le bancarelle si riempiano di cesti di fragole, è bene sapere quali scegliere e quali evitare.

Se vogliamo conservare più a lungo il sapore e le proprietà nutritive delle fragole, è bene acquistare frutta di buona qualità, oltre che conservarla e prepararla correttamente. Come fare?

Come conservare le fragole?

Le fragole sono senza dubbio il frutto estivo più atteso. Succose, dolci e ricche di oligoelementi, sono una delizia per il palato e una fonte di nutrienti. Sono anche versatili: possono essere consumate crude, utilizzate nei dessert e nei prodotti da forno, ma anche in piatti salati.

L’unico inconveniente delle fragole è che ammuffiscono rapidamente e non possono essere conservate a lungo. Qual è il consiglio a questo proposito? Le fragole fresche vanno consumate entro pochi giorni dalla raccolta o dall’acquisto.

Lo sviluppo di muffe nelle fragole è rapido e gli effetti di questo processo possono essere molto dannosi per la nostra salute. Come si può evitare?

Comprare le fragole? Meglio fare attenzione

Con l’avvicinarsi della raccolta delle fragole, è bene sapere quali frutti acquistare e come trattarli. Innanzitutto, scegliete frutti freschi e sodi, preferibilmente senza danni visibili e di colore rosso vivo e brillante.

È meglio evitare le fragole ammaccate, visibilmente ammaccate, troppo morbide e opache. Tuttavia, fate attenzione soprattutto ai segni di peronospora, che possono essere pericolosi per la salute.

È meglio eliminare questi frutti

Come si individua la peronospora delle fragole? Sui frutti compaiono le caratteristiche macchie marcescenti di colore marrone, che presto si ricoprono di un rivestimento bianco sporco simile alla peluria.

Questi frutti hanno un aspetto poco attraente, ma sono anche poco salutari. I funghi contengono tossine mutagene e cancerogene che sono anche responsabili dello sviluppo di infezioni fungine e allergie.

Vale la pena notare che le micotossine in questione non scompaiono ad alte temperature, quindi le fragole con muffa non dovrebbero essere utilizzate per la cottura. Anche tagliare la parte ammuffita del frutto non è un’opzione, poiché le spore della muffa penetrano nelle fragole.

Come evitare la muffa sulle fragole?

Per evitare la muffa sulla frutta, si consiglia di scegliere un luogo fresco e arieggiato per conservarla. La circolazione dell’aria eviterà che i frutti marciscano e non devono essere collocati troppo vicini l’uno all’altro.

Lavare accuratamente la frutta prima di mangiarla. Potete sciacquare le fragole sotto l’acqua corrente per rimuovere lo sporco. Se non volete consumarle entro pochi giorni, congelatele, intere o frullate, oppure usatele per preparare conserve fatte in casa come la marmellata.

Leave a Response

Giulia
Mi chiamo Maria e voglio condividere con voi la mia esperienza e le mie conoscenze su utili consigli per la casa e trucchi per la vita quotidiana. Fin dall'infanzia sono stata affascinata dai vari modi di semplificare le attività quotidiane e ho costantemente sperimentato modi per ottimizzare le faccende domestiche. Lavorando in diversi ambiti della vita, ho affrontato molti problemi quotidiani, ho trovato soluzioni efficaci e ho reso la mia vita più semplice e comoda.