Suggerimenti per la casa

Il brodo avariato può ancora essere salvato. Lo chef ha consigliato le cose da aggiungere al brodo

313views

Il brodo onesto appartiene senza dubbio alla nostra cucina. E non solo come zuppa forte e nutriente, ma anche come parte integrante di varie salse, risotti o impasti di carne. Senza esagerare, si può dire che è il fondamento della cucina. Possiamo sostituirlo con il brodo, ma quello fatto in casa è molto più buono.

Il tempo è fondamentale

Fortunatamente non è una scienza missilistica prepararlo, ci vuole solo il tempo necessario. E anche le ossa. Un brodo fatto solo con la carne risulterà insipido. Tutti gli ingredienti devono essere messi in acqua fredda per rilasciare i sapori e i succhi desiderati man mano che vengono riscaldati. L’acqua calda li “bloccherebbe” nella carne.

La scelta ideale per fare il brodo di manzo sono le costole, la coda e le ossa di tacchino. Per il pollo, si consiglia di scegliere lo scheletro, ma vanno bene anche le ali o le bacchette. Per il pollame, fate attenzione al numero di pelli. Se sono troppe, il brodo risulterà inutilmente oleoso.

Le verdure a radice aggiungono un’altra dimensione di sapore al brodo, ma conservate le carote in modo che la zuppa non sia troppo dolce. Aggiungete l’aglio e la cipolla, che possono essere con la buccia per dare colore o sbucciati e tagliati a fette per aggiungere sapore. Non dimenticate il pepe, il sale, il pimento, l’alloro e magari una patata.

Il brodo deve essere tirato fuori, il che significa che il manzo deve essere cotto a fuoco lento per almeno 10 ore. Per il pollo ci vorranno 5 ore. Naturalmente è possibile utilizzare una pentola a pressione. Il tempo necessario sarà più che dimezzato, ma alla fine la zuppa non sarà così densa. Tuttavia, si può facilmente riempire la pentola d’acqua e lasciarla bollire sotto il coperchio per tutta la notte a una temperatura di 80-90 °C. Non dovrete preoccuparvi che l’acqua bolla durante questo periodo. Al mattino, il brodo sarà quasi pronto e potrete semplicemente filtrarlo.

Qualcosa non va? Non importa

Naturalmente, a volte le cose vanno storte. La zuppa potrebbe essere torbida, troppo salata o troppo grassa. Ma a tutte queste situazioni si può porre rimedio. La torbidità è più che altro un problema visivo che non influisce sul gusto. È possibile eliminarla rompendo 1-2 uova, separando gli albumi, sbattendoli e versandoli nel brodo in ebollizione. Una volta che gli albumi si sono coagulati, legheranno tutte le impurità e sarà sufficiente filtrare di nuovo.

Una patata cruda salva la zuppa troppo salata, che si lascia cuocere al suo interno. Dovrebbe attirare a sé parte del sale. Se il brodo è troppo oleoso, lasciatelo solidificare in frigorifero. Il grasso precipiterà in superficie e potrete raccogliere il solido e buttarlo via. Ma se non avete tutto questo tempo a disposizione, gettare una fetta di pane nella zuppa per qualche secondo. Solo per un attimo, in modo che non si inzuppi, ma abbia il tempo di assorbire il grasso in eccesso.

Foto: Shutterstock

Leave a Response

Giulia
Mi chiamo Maria e voglio condividere con voi la mia esperienza e le mie conoscenze su utili consigli per la casa e trucchi per la vita quotidiana. Fin dall'infanzia sono stata affascinata dai vari modi di semplificare le attività quotidiane e ho costantemente sperimentato modi per ottimizzare le faccende domestiche. Lavorando in diversi ambiti della vita, ho affrontato molti problemi quotidiani, ho trovato soluzioni efficaci e ho reso la mia vita più semplice e comoda.